La Rosslyn Chapel, detta anche Chiesa Collegiata di S. Matteo (santo celebrato nel giorno dell’Equinozio di Autunno secondo il calendario gregoriano) è una costruzione che tutt’oggi presenta molti interrogativi.

I lavori di costruzione iniziarono il 21 Settembre 1446 e terminarono il 21 Settembre del 1450. Perché tanta fretta (soli quattro anni) per una costruzione che secondo i più era destinata solamente a ricevere le spoglie della famiglia? E perché iniziare e terminare la costruzione nel giorno dell’Equinozio? La mappa della Cappella con i suoi piani originali di realizzazione non è stata mai trovata, a differenza di tutti gli altri edifici dell’epoca. Come mai ciò? Occorreva celare qualcosa?

Nella Cappella  inoltre troviamo chiari simboli Massonici, ben prima della costituzione ufficiale della Massoneria moderna : la rappresentazione dello Zodiaco attraverso le 13 Colonne interne che  formano una arcata a dodici punte; lo schema della riproduzione del Tempio di Gerusalemme, costituito essenzialmente dalle Colonne dell’Apprendista e del Maestro (si noti la denominazione delle due Colonne) poste a guardia dell’ entrata alla zona dell’altare e che riproducono la Colonna “B” e la Colonna “J”del Tempio; la rappresentazione anche di una terza Colonna che costituisce  il grado di Compagno; la figura del fabbro Adonhiram; il soffitto dal significato sconosciuto costituito da rose e pentagrammi (qualcuno ipotizza un codice segreto, altri una melodia musicale), ma molto simile ad una volta stellata divisa in cinque parti; la Stella a cinque punte; addirittura la rappresentazione di una iniziazione massonica, costituita dalla figura  di un profano bendato e condotto con una cordicella legata a cappio alla gola…  

Come mai tali rappresentazioni?

La Cappella fu edificata per volontà di Sir William Sinclair, I Conte di Caithness, III Conte delle Orcadi, V Barone di Rosslin, alto esponente della Massoneria antecedente il 1717 e studioso di Ermetismo, sicuramente un Iniziato.

A tal riguardo si dice che Lord Sinclair costruì la Cappella servendosi di “Frati Muratori” che altro non erano che Cavalieri Templari sfuggiti ai massacri del 1307 e che costituirono poi buona parte del nucleo iniziale della Massoneria. Si tramanda che fu lo stesso William St. Claire a disegnare una Colonna molto elaborata e che questa fu scolpita da un Apprendista che ricevette in sogno i segreti per poterla realizzare.

Nella Cappella troviamo anche numerosi simboli celtici (Green Man), babilonesi, egizi, biblici, gnostici, richiami alla mistica ebraica, oltre che numerosi simboli Templari (l’ Agnus Dei, un agnello che tiene una bandiera con croce templare, il  pentagramma, due cavalieri a cavallo, l’ albero della vita, una rappresentazione del viso di Gesù, tipo sindone, il Serpente, che per i Templari rappresentava la segretezza, addirittura la raffigurazione di William Sinclair che portava in Terrasanta il cuore di  Robert Bruce). Come mai tanti simboli Templari, pur essendo stata realizzata la Cappella dopo più di un secolo dalla loro fine?

Per cercare di rispondere a tutti questi quesiti, occorre capire il profondo legame tra i Saint Claire ed i Templari.

La Cappella fu edificata per volontà di Sir William Sinclair, discendente di quel Conte St. Clair che si recò presso il Tempio di Gerusalemme e che fu tra i fondatori dei Templari, al termine della prima crociata.

Successivamente una Saint Claire, Catherine, sposò Ugo di Payns, fondatore dell’Ordine dei Templari, Ordine che si estese sempre più e diventò particolarmente ricco anche di quelle conoscenze esoteriche ed iniziatiche che derivavano dalla Terra Santa e da tutto il medio oriente.

Negli anni successivi molti discendenti della famiglia Sinclair divennero Cavalieri Templari.

L’ ordine venne poi ufficialmente soppresso con la bolla papale del 3 Aprile 1312 ed i Cavalieri Templari perseguitati.

Si tramanda anche che un discendente dei St. Claire nel 1309 testimoniò in sfavore dell’ordine Templare. Fu un vero tradimento o un proteggere un segreto più grande, da custodire?

E che fine fece la flotta Templare al momento della distruzione dell’Ordine? Ed il famoso tesoro dei Templari, mai ritrovato?

Sicuramente non tutti i Templari vennero distrutti dal papato e probabilmente una parte di loro, con anche la loro flotta, portò al sicuro il Tesoro costituito da oro, preziosi e soprattutto documenti segreti raccolti in anni di presenza in Terra Santa. Tra questi documenti probabilmente prove di verità che la chiesa doveva assolutamente tenere segrete. I Templari, per sfuggire alle persecuzioni e salvare il tesoro si rifugiarono in un primo momento in Scozia, un regno sul quale il papato non aveva alcun potere.

 Dopo circa 86 anni, nel 1398, un secolo prima di Cristoforo Colombo, sulla conoscenza dei suoi antenati Vichinghi, il nonno di Sir Williams, Henry di St. Claire, come testimoniano alcuni manoscritti dell’epoca, raggiunse con una flotta di 12 navi le coste del Nord America, in compagnia del navigatore veneziano Antonio Zeno. Henry St. Claire, giunto nel Nord del Canada, stabilì anche un presidio nella località di New Poss, a circa trenta Chilometri da Oak Island, dove si ipotizza possa essere stata seppellita (al sicuro) la maggior parte del Tesoro dell’Ordine Templare.

La conferma di tale viaggio starebbe anche nella stessa Cappella, per la chiara rappresentazione su due Colonne di alcune foglie di Aloe e mais, piante queste sconosciute in Europa prima della scoperta della America.    In Canada tutt’ oggi esiste una regione nel Nord dal nome “Nuova Scozia”.

Una minore parte del Tesoro, quella probabilmente consistente in manoscritti segreti, e qualcuno dice finanche il Santo Graal, potrebbe essere stata custodita transitoriamente nella Cappella, qualcuno dice all’interno di uno scrigno di piombo, forse al di sotto della famosa Colonna dell’Apprendista.

Ma perché proprio al di sotto di tale Colonna?

Partiamo dal Tempio di Salomone. Il Tempio conteneva una zona protetta (il Sancta Sanctorum) dove veniva custodita la divinità, le sue reliquie e tutti i simboli della Divinità stessa. Nella Cappella stranamente il Sancta Sanctorum manca. La zona in cui esso dovrebbe cadere è quella immediatamente prima della Colonna dell’Apprendista, tra essa e la tomba del Cavaliere Templare all’ ingresso della porta Nord, al centro della navata, all’ altezza della quarta Colonna. Nel Tempio di Salomone tale zona corrispondeva al punto in cui era custodita l’Arca dell’Alleanza.

A questo punto occorre fare una riflessione sulla storia della costruzione della Cappella.

La Cappella in realtà fu costruita su una cripta molto più antica (Cappella inferiore), attigua alle volte di sepoltura, tanto che sembra quasi un percorso (che oggi apparirebbe murato) per poter giungere in questa zona dove dovrebbe esserci il Sancta Sanctorum, a livello della cripta inferiore.

La Cripta quindi era una volta sottoposta alla Cappella. Alla Cripta   oggi si accede attraverso una scala situata nella parte posteriore, nei pressi della Lady Chapel (Altare della Vergine, importante elemento femminile).   Tale cripta è rimasta sigillata per molti anni ed addirittura in epoca più recente non è mai stato possibile ritrovare l’accesso alla volta originale sotterranea, tanto che nel 1837 il secondo conte di Rosslyn fu seppellito accanto alla moglie (nella zona della Lady Chapel) e non nella volta antica, come da lui richiesto.

Si potrebbe a questo punto ipotizzare un ingresso segreto che dalla cripta conduce a questa zona del Sancta Sanctorum, lo stesso percorso da compiere per giungere al di sotto del punto dove si trova la tomba del Cavaliere Templare e dove sono seppelliti altri membri della Famiglia Sinclair.

Accedendo da questo ingresso segreto, sempre restando nella zona del Sancta Sanctorum, ci troveremmo vicinissimi (anche se dal lato opposto) proprio alla Colonna dell’Apprendista.

In questo percorso sotterraneo e segreto potrebbe essere stata custodita quella parte preziosa del tesoro Templare rimasta in Europa.      

Una leggenda del posto piuttosto recente narra di una ispezione alla Colonna dell’Apprendista da parte di uno studioso munito di un Metal detector. Pare che il metal detector cominciò a suonare giunto a metà della Colonna. Sta di fatto che tutte le volte che ne è stata formulata richiesta da parte dei più svariati enti, la famiglia Sinclair ha sempre rifiutato di dare l’accesso al di sotto della Colonna del’ Apprendista.

 Successivamente la Cappella cadde stranamente in decadenza e fu addirittura abbandonata all’ epoca della Riforma, siamo alla fine del 1.500, epoca in cui vennero distrutti anche i suoi tre altari principali. Probabilmente il luogo non era più sicuro per custodire ciò che i Templari avevano fino a quel momento custodito, lontano dal potere della Chiesa.

Sta di fatto anche che dal 1650 per espresso ordine della proprietà nessuno più è entrato nei sotterranei di Rosslyn.

Va notato infine che per alcuni studiosi i simboli della Cappella, chiaramente gnostici, costituirebbero l’importante prova che alcuni Templari dopo la distruzione dell’Ordine abiurarono la fede Cattolica Romana.