di Gianfranco Costa.

In un mio precedente articolo descrissi sommariamente le caratteristiche di questo gioiello della antica saggezza locale, un osservatorio astronomico preispanico degli antichi abitanti dell’isola.

Scopo del video, oltre a riassumere i risultati dello studio, è che si protegga adeguatamente questo tesoro.

Il suo pessimo stato di conservazione è dovuto sostanzialmente alla ristretta mentalità politica locale, dove i favori tra amici e parenti prevalgono sul bene comune.

Nel caso di specie, il proprietario del terreno su cui giacciono queste meraviglie è cugino della ex Sindaco e, guarda caso, il comune gli rilasciò licenza per distruggere parte del giacimento, annoverato regolarmente nel registro archeologico di Fuerteventura come zona di protezione integrale, al fine di poterci pascolare le sue capre (!!!).

Molti sono i misteri non ancora spiegati che circondano questi osservatori stellari ma, finché non si autorizza uno studio archeologico serio che li chiarisca, solo si possono formulare ipotesi. La mia personale è che, nonostante il più recente dei due risalga con estrema probabilità all’anno 1.000 dell’era moderna, ovvero a mezzo secolo prima della Conquista da parte degli spagnoli, l’altro, probabilmente molto più antico, potrebbe dimostrare che i primi abitanti, oltre che molto più saggi degli attuali, vissero in epoche molto più antiche di quanto si possa supporre.